Maverick Film (1994) Recensione – Poker, Divertimento and Pistole

Maverick Recensione

Maverick – Commedia, Azione e Poker

Il film “Maverick” è ispirato alla serie TV degli anni ’50 dove un attore di questa pellicola, James Garner, interpretava il ruolo dell’impertinente Bret Maverick. Quaranta anni dopo, il regista di film come Free Willy e Superman, Richard Donner, ha messo insieme il Maverick originale, Mel Gibson e Jodie Foster, ricreando la storia in modo divertente e brillante.

Il film è partito con basse aspettative, visto che i western erano fuori moda negli Stati Uniti, e gli assalti alla diligenza, i duelli stile Zorro e l’accento del sud erano noiosi per gli amanti del cinema. Deviando per un attimo dalla trama del film, se vi ispirano le strabilianti azioni di Maverick, potete trovare la lista dei migliori siti di poker che offrono partite meno pericolose, ma comunque piacevoli!

Il magico trio di attori protagonisti, con Donner, hanno creato un’atmosfera mai vista. Maverick è come un mix di Indiana Jones e Butch Cassidy, con una spruzzatina di Arma Letale, e Mel Gibson ha fatto un lavorone, si vede lo scintillio beffardo, ma voluto nei suoi occhi. Il ruolo di James Garner nei panni di Zane Cooper ha aggiunto un po’ di brio, visto che interpreta lo sceriffo, ed ha insegnato al Maverick di Gibson un paio di trucchetti.

Jodie Foster ha interpretato Annabelle Bransford, una truffatrice il cui modo di giocare è diversissimo da qualsiasi pokerista mai esistito. In generale, i giocatori in Maverick, anche se sono adorabili, sono molto differenti da quelli della vita reale.

Come inizia il film?

La pellicola, dopo un magnifico assolo di piano, inizia… beh, come un vero western. Troviamo Bret Maverick con un cappio attorno al collo, su un cavallo, pregando l’animale di non spaventarsi per via dei serpenti attorno a lui. Indiana Jones è ancora molto lontano… Minuti dopo, tutto cambia se si osserva bene, a cominciare dal modo in cui il personaggio interpretato da Gibson negozia con nient’altro che Dio. Quindi, ecco la prima scena divertente, e molte altre ne stanno arrivando!

Qualche tempo prima, Maverick inizia il suo viaggio, a partire dalla piccola città di Crystal River, in cui cerca di racimolare denaro per iscriversi ad un ricchissimo torneo di poker. Lì, ad un tavolo di poker incontra Annabelle Smith ed Angel (Alfred Molina), una canaglia del west che ha l’abitudine di sparare a chi ha una mano migliore di lui. Con una strategia ben pensata, ed un’ora di mani perse in maniera umoristica, Bret vince l’ultima mano e, date le circostanze, ci mostra quanto è veloce ad estrarre la pistola dalla fondina.

Questo, solo nei primi 15 minuti, ci fa capire su che tipo di giostra siamo capitati. Tutti i personaggi sono in perfetta sincronia, comicamente parlando. Annabelle, vestita come una nobildonna, con un falso accento del sud e molto chiacchierona, è bellissima, e prevedibilmente comincia una relazione tra lei e Maverick. Non è la classica damigella in pericolo, e Maverick non è il principe azzurro. Sono più che altro amici che flirtano, ed hanno interessi comuni. A Zane Cooper, invece, è affidato il ruolo dell’eroe, sia per Annabelle che per noi, egli fornisce ciò che serve, correttezza e comportamenti positivi.

Il nostro personaggio preferito è un indiano, Capo Joseph, interpretato da Graham Greene. Egli porta la comicità al suo massimo in una scena in cui la sua tribù, in assetto da guerra, circonda il trio e, accordatosi precedentemente con Maverick, fa una sceneggiata per spaventare gli altri. A questo punto, Maverick, grazie ad un inganno, lascia i “terreni sacri” con gli indiani per fare un “test di coraggio indiano”. Invece, passa un po’ di tempo coi suoi vecchi amici…

Da qui in avanti, le cose peggiorano, e siamo sempre in tensione per capire se e quando Maverick affronterà pericoli mortali, o scamperà in modi comici, e si torna alla scena in cui aveva il cappio al collo. Che sorpresa quando il ramo di rompe, permettendo a Maverick di sopravvive con tutti i suoi soldi…

L’incredibile torneo di poker

Una volta saliti sul Lauren Belle, il battello a vapore dove si giocherà il torneo di poker a 5 carte, Maverick ritrova Annabelle e Zane, mentre truffa un arciduca russo per 6,000$. Oh, a proposito, è la seconda volta che deruba un pover’uomo. Quasi alla fine, compare un altro personaggio, il Commodoro Duvall, interpretato alla perfezione da James Coburn.

Che succede in questo torneo, potreste chiedere? Beh, l’impossibile! Solo Maverick, Angel ed il Commodoro arrivano alla finale, per il grande premio di 500,000$. Sia il Commodoro che Angel vanno all in con mani molto forti, raramente visibili ad un tavolo di poker, se possiamo dirlo. Duval mostra un poker di 8… Angel ha 3, 4, 5, 6 e 7, tutti cuori, cioè una scala colore… Impressionante! Dato che, diciamocelo, è il suo film e deve vincere, Maverick mostra di avere 10, J, K e Q di picche, una possibile Scala Reale, come nota il dealer.

L’ultima delle 5 carte è coperta sul tavolo, Maverick l’aveva tirata via deluso, con una faccia triste, bluffando visibilmente. La carta è… avete indovinato! L’Asso di picche! Bret vince il torneo con la miglior mano possibile! La sua vittoria genera un po’ di agitazione, tutti tirano fuori le pistole e si accusano di aver barato. Angel è il primo a tirare fuori l’arma, ovviamente. Cooper scappa via con il premio, avendo un piano segreto con un altro personaggio. Maverick lo rintraccia. C’è ancora un po’ di tempo per litigi, truffe e rivelazioni.

Maverick Recensione

Quasi alla fine del film, viene rivelato che Cooper e Maverick hanno un altro tipo di rapporto, e l’intero melodramma era pianificato dai due. Annabelle, rimasta nelle retrovie per un po’, riappare in pompa magna e scappa con la vincita. Rubare in casa dei ladri?! Una bella sorpresa per chi non ha mai visto la serie TV “Maverick”…

Maverick Recensione – Cast e riprese

Oltre ai protagonisti, di cui vi abbiamo già parlato, molti attori che hanno lavorato col regista o coi principali attori fanno un breve cameo in “Maverick”, tra cui William Smith, come giocatore di poker durante il torneo. La maggior parte della pellicola è girato tra Utah ed Arizona, con alcune scene in California ed in Oregon. Una delle migliori location secondo noi è il Lago Powell, esattamente sul confine tra Utah ed Arizona, posto che offre panorami mozzafiato, che ben si sposano con l’ambientazione di “Maverick”.

Una curiosità riguarda il battello a vapore “Lauren Belle”, che in realtà si chiamava “Portland”, è l’ultimo rimorchiatore a ruota di poppa rimasto sul suolo americano. Con un budget di 73 milioni di dollari, “Maverick” ha guadagnato 183,031,272$, ovvero il 15esimo più alto incasso del 1994. Nel 2013, era il 6° più alto incasso per un western nel Nord America.

L’Impossibile e l’impossibilità che non piaccia

Come finale del nostro articolo, dobbiamo dire che “Maverick” è pieno di scene impossibili o implausibili, ma il film non ha mai voluto raccontare la verità o avuto ambizioni di realismo. L’obiettivo principale era di intrattenere e divertire, e questo è stato fatto alla perfezione. Donner, insieme al cast, è riuscito a fare un western che prende in giro i western seri. Senza dubbio, molte scene di “Maverick” sono girate in modo migliore rispetto ad altre pellicole della fine del secolo scorso. Il cast, e la location, si abbinano alla perfezione, creando un film divertente e godibile.

“Maverick” è stato ben visto dai critici, e continua ad avere recensioni positive. Se siete in vena di un western old-style, “Maverick” non fa per voi. Ma se non giudicate e volete solo divertirvi con scene comiche, allora accomodatevi sul divano, e godetevi uno dei più bei film parodia sul gambling! E, se siete ispirati, perché non informarsi sui migliori casinò che offrono tavoli di poker? Cosa c’è di meglio che giocare qualche mano di poker dopo aver visto questo bel film?

FAQ

In chiusura del nostro articolo, abbiamo deciso di rispondere alle più comuni domande frequenti riguardo a questo film. Se siete curioso, in cerca di risposte corte e chiare, dateci un’occhiata!

📜 Chi è il protagonista del film?

In realtà sono tre, ma il personaggio principale è senza dubbio Bret Maverick, interpretato da Mel Gibson. Maverick è sempre pronto a fregare il prossimo, e nel corso della pellicola ne passerà di cotte e di crude. Jodie Foster è Annabelle, truffatrice del sud, James Garner è lo Sceriffo.

🃏 Chi vince il torneo?

La mano finale è molto eccitante, visto che escono contemporaneamente un poker, una scala colore ed una scala reale. Ovviamente il punto più alto ce l’ha il protagonista, e dunque vince Maverick, anche se, a seguito di un po’ di baruffa, Cooper scappa con la vincita.

🎥 Chi altro c’è nel cast?

A comporre il cast, oltre a Mel Gibson, Jodie Foster e James Garner ci sono Alfred Molina (Angel), che funge da antagonista, e James Coburn, che interpreta il Commodoro Duvall. Alcuni attori di vecchi western fanno dei piccoli camei, come William Smith, e Danny Glover, che interpreta un rapinatore.

🖥️ Che critica ha avuto il film?

La pellicola diretta da Donner è stata ben accolta dalla critica, ed anche gli spettatori sono d’accordo. Infatti, gli incassi sono stati altissimi, più del doppio del budget, ben 183,031,272$, 15esimo incasso nel ‘94. Nel 2022, è il 5° western con gli incassi più alti del Nord America.

Author: admin

Leave a Reply

Your email address will not be published.