Casinò truffe ᗎ Le più famose truffe al casinò della storia

Casino truffe

Quali sono le truffe più famose al casinò?

È scioccante scoprire fino a dove si può spingere un truffatore, solo per concretizzare un piano elaborato e fuggire come nulla fosse. Mentre alcune truffe al casinò, molto fantasiose, non rappresentano alcuna minaccia se non per chi le tenta, altre invece hanno avuto gravi conseguenze per molte persone innocenti.

Ti consiglio caldamente di giocare sempre con correttezza e onestà, anche perché molte delle truffe di cui ti parlerò oggi non riuscirebbero mai. I casinò, infatti, hanno imparato la lezione nel corso degli anni, intraprendendo misure estreme per ridurre le potenziali truffe al minimo. Le aree da gioco sono infatti protette da telecamere di sorveglianza all’ultimo grido e scanner biometrici, che monitorano costantemente ogni eventuale irregolarità che potrebbe indicare qualsiasi tipo di reato. Perciò, cari truffatori, pensateci due volte prima di provarci!

La truffa al casinò milionaria dei fratelli Roselli

🕵️ Chi? Fratelli Roselli
📅 Quando? 1995-2000
🗺️ Dove? USA, Porto Rico
💸 Cifra truffata: 38$ milioni
🎰 Giochi da casinò scelti: Baccarat, Craps
🚔 I truffatori sono stati fermati? No

I fratelli Roselli hanno fatto davvero di tutto e di più, per truffare migliaia di vittime ignare. Il tutto senza spendere neppure un centesimo dei loro soldi, ma milioni di dollari di persone le cui identità furono rubate dai Roselli. La loro è la più vile delle truffe al casinò, soprattutto per il suo impatto.

Ecco cosa successe. Con l’aiuto di  un hacker, i Roselli rubavano le identità di persone con un po’ di denaro in banca e aprivano conti in vari casinò della Strip di Las Vegas e di altre città; lo scenario perfetto per le loro truffe al casinò. I fratelli Roselli depositavano 50.000$ in ciascun conto, facendo credere alle sale da gioco di essere dei veri e propri high roller.

Col passare del tempo, arrivarono ad aprire linee di credito per quasi un milione di dollari in più casinò. Alla fine, non fecero altro che svuotarle e sparire, senza lasciare traccia. La cosa peggiore di questa situazione è che i casinò cominciarono a chiedere il denaro alle vittime, la cui identità era stata rubata, e non ai fratelli Roselli. Qualcuno dice che i Roselli siano morti, altri che siano ancora vivi. È un mistero a cui nessuno sa dare risposta.

La truffa delle lenti a contatto a Cannes

🕵️ Chi? Un italiano e tre francesi
📅 Quando? 2011
🗺️ Where? Cannes, Francia
💸 Cifra truffata: 84.000$
🎰 Giochi da casinò scelti: Stud Poker
🚔 I truffatori sono stati fermati?

La truffa delle lenti a contatto non costò all’industria del gambling milioni, ma fu certamente ingegnosa. I truffatori decisero di fare un viaggetto a Cannes, per provare una tecnica che funzionò davvero bene. Sfortunatamente (per loro), la loro avidità mise fine alla loro truffa molto più velocemente del previsto.

I quattro truffatori si sedettero al tavolo dello Stud Poker, segnando le carte con uno speciale inchiostro a ultravioletti. Più tardi, l’italiano tornò a giocare indossando un paio di lenti a contatto speciali, grazie alle quali individuare le carte segnate. Così facendo, l’uomo poteva calcolare le sue mosse e vincere, una mano dopo l’altra. Il piano era furbo, senza dubbio, tanto da meritarsi un posto nella classifica delle migliori truffe al casinò.

Se i quattro fossero stati un po’ più furbi, evitando comportamenti sospetti, non sarebbero stati catturati così in fretta. Grazie a loro, oggi molte telecamere sono equipaggiate con un sensore a ultravioletti, che identifica subito le carte segnate. Se l’italiano e i tre francesi avessero cambiato location, avrebbero potuto guadagnare una fortuna. Ma come si dice in questi casi, il troppo stroppia!

La truffa del baccarat

🕵️ Chi? The Cutter Gang
📅 Quando? 2011
🗺️ Dove? USA e Filippine
💸 Cifra truffata: 1$ milione
🎰 Giochi da casinò scelti: Baccarat
🚔 I truffatori sono stati fermati? No

La malefatte della Cutter Gang sono tra le più famose casino truffe specializzate nel baccarat, il gioco perfetto per le loro abilità peculiari nel tagliare il mazzo (da qui il nome della gang). Proprio in quel momento il loro piano malefico entra in azione: tagliando il mazzo di carte con particolare lentezza, si assicuravano che il mazzo fosse chiaramente visibile da una piccola telecamera nascosta nella manica.

Dopodiché, lo stesso giocatore si alzava dal tavolo e scambiava la telecamera con un altro giocatore, che si sedeva e utilizzava le informazioni ricevute. L’obiettivo era piazzare puntate quanto più informate possibili, per vincere quanto più possibile. La banda riuscì a raccogliere oltre 1 milione di dollari, e pure a scappare in qualche modo dalle autorità, che non sono mai riuscite a fermarla.

In realtà, i malviventi furono arrestati a Las Vegas nel 2011. Sfortunatamente, la Cutter Gang fu lasciata andare per mancanza di prove. Poco dopo furono fermati in custodia cautelare nelle Filippine, per poi riuscire ad eludere nuovamente le autorità. Dove siano oggi nessuno lo sa, probabilmente a godersi il denaro ottenuto illegalmente.

La truffa del pacchetto di sigarette

🕵️ Chi? Monique Laurent, il marito, il fratello
📅 Quando? 1973
🗺️ Dove? Casino Barrière Deauville, Francia
💸 Cifra truffata: 1$ milione
🎰 Giochi da casinò scelti: Roulette
🚔 I truffatori sono stati fermati?

Di tutte le migliori truffe al casinò, questa è la più antica. Dopo averla letta, ti renderai conto che oggi una cosa del genere non potrebbe mai funzionare, visti i progressi della sicurezza nei casinò. Ad ogni modo, Monique Laurent e i suoi parenti riuscirono a rubare quasi 1 milione di dollari al Casino Barrière di Deauville. L’idea fu in realtà del fratello, che lavorava come dealer ai tavoli da gioco.

Cosa fecero? Inserirono una piccola trasmittente radio in un pacchetto di sigarette, e un ricevitore in una pallina della roulette. Ad ogni giro, spingendo un pulsante sulla trasmittente potevano controllare in quale area sarebbe terminata la pallina. Il team ebbe un ottimo successo, con una precisione del 90%. Alla fine, però, vennero scoperti.

Da allora, l’industria dei casinò ha fatto passi da gigante: se vuoi massimizzare le vincite, meglio usare varie strategie e consigli per la roulette, invece di trasgredire la legge. Fatti un favore e stai lontano dai guai. E poi, parte del fascino del gioco sta proprio nell’incertezza di dove la pallina fermerà la sua corsa sulla ruota.

La truffa del settore

🕵️ Chi? Banda di giocatori dell’est Europa
📅 Quando? 2004
🗺️ Dove? Ritz Casino, Londra, UK
💸 Cifra truffata: 2$ milioni
🎰 Giochi da casinò scelti: Roulette
🚔 I truffatori sono stati fermati? Sì, ma poi scarcerati

In questo caso siamo di fronte ad una situazione molto particolare, perché all’epoca non esistevano leggi specifiche a riguardo, né truffe o crimini simili al casinò. Male per il Ritz di Londra, che dovette salutare circa 2 milioni di dollari dopo che un giudice diede clamorosamente ragione ai truffatori.

Il loro piano? Quando la roulette iniziava a muoversi, scannerizzavano il tavolo con i loro telefoni. Dei laser integrati nelle app determinavano il settore in cui probabilmente sarebbe caduta la pallina, così da puntare di conseguenza. I calcoli si basavano sulla velocità della pallina e sulle dimensioni della ruota. Anche se non riuscivano a stabilire il numero esatto, né il colore (rosso o nero), il loro sistema si riveò molto efficace.

Alla fine vennero fermati, ma come detto vennero subito rimessi in libertà. Non solo, il giudice permise loro di tenersi le vincite. Purtroppo ancora oggi capitano truffe del genere, anche se è sempre più raro non farsi beccare. Anche le leggi sono cambiate: oggi si rischia davvero il carcere.

La truffa al casinò del falso shuffling e Pai Gow John

🕵️ Chi? Tran Organisation
📅 When? 2002-2007
🗺️ Where? USA
💸 Cifra truffata: 7$ milioni
🎰 Giochi da casinò scelti: Baccarat, Blackjack
🚔 I truffatori sono stati fermati?

Tuttò cominciò con il falso shuffling, ma rapidamente si trasformò in un business elaborato che coinvolgeva più di quaranta persone e casinò degli Stati Unit. Si trattò di un’operazione enorme, con protagonisti giocatori e dealer, guidati dalla mente di Phuong ‘Pai Gow John’ Truong. In che modo? I dealer fingevano di mescolare il mazzo (falso shuffling), di fatto lasciando le carte nell’ordine in cui già si trovavano.

Nel frattempo, altre due persone partecipavano alla truffa al casinò: una fingeva di fumare una sigaretta, sussurrando istruzioni ad un microfono nascosto nella tasca; l’altra piazzava le puntate in base a istruzioni e simboli segreti, determinati dal modo in cui il secondo uomo reggeva la sigaretta. Per esempio, fare un tiro con un dito sollevato significava puntare, farlo con due significava invece raddoppiare.

La Tran Organisation crebbe immensamente, arrivando a incassare 868.000$ solo nell’ottobre 2005. Da quel momento in poi, le cose cominciarono ad andare male, per colpa dell’avidità di Pai Gow John. Cominciò infatti a cambiare spesso informatori: questi, per vendicarsi, passarono informazioni all’FBI, che si infiltrò nella gang. Morale della favola: tutti i 47 membri furono arrestati e condannati.

La truffa (?) dell’edge sorting

🕵️ Chi? Phil Ivey, Cheng Yin Sun
📅 Quando 2012
🗺️ Dove? The Borgata, Atlantic City, USA
💸 Cifra truffata: 10$ milioni
🎰 Giochi da casinò scelti: Baccarat, Craps
🚔 I truffatori sono stati fermati?

Ho messo quel punto di domanda dopo la parola “truffa”, perché quella capitata al Borgat Hotel di Atlantic City è una situazione molto particolare. Phil Ivey, noto pokerista professionista americano, sfilò al resort quaso 10$ milioni, grazie al suo intuito, alla sua mente brillante e alla pratica nota come edge-sorting, che consiste nello sfruttare gli eventuali errori del casinò, per ottenere un vantaggio. Nello specifico, Ivey aveva individuato dei difetti sulle carte da gioco.

Vincere 10 milioni di dollari in uno dei migliori casinò di Atlantic City e di tutta la East Coast, però, non è solo questione di bravura: Ivey e la sua partner Cheng Yin Sun lo sapevano bene. Il loro fu un piano ben elaborato. Chiesero e ottennero una sala privata, la possibilità di sedersi in due giocando insieme, un mescolatore di carte automatico e un dealer che parlasse il mandarino.

Sull’accaduto ci sono varie versioni, ma si dice che in realtà il dealer fosse d’accordo con Ivey e Sun e che permettesse al pokerista di guardare la prima carta del mazzo: Ivey gli avrebbe poi segnalato, parlando in mandarino, se la carta fosse “bella” o “brutta”. Dopo aver perso quell’incredibile quantità di denaro, il casinò fece causa a Ivey e Sun: la battaglia legale è durata parecchi anni, ma alla fine i giocatori hanno dovuto restituire le vincite.

Casino truffe

Esistono truffe al casinò online?

Le truffe al casinò online esistono, ma sono facili da evitare. Praticamente tutte le truffe si verificano sugli operatori non regolamentati e non sicuri, che esistono con il solo proposito di fregare i giocatori. Ecco perché è molto importante informarsi e affidarsi solo ai migliori casinò online. Leggi recensioni, prenditi un po’ di tempo e preparati, per evitare questi esempi di casino online truffe:

  • Partite truccate
  • Furto di depositi
  • Furto d’identità
  • Rifiuto di pagare le vincite
  • Malware installati tramite download

Tutte cose che potete evitare affidandovi solo ad operatori con regolare licenza ADM, che vengono costantemente monitorati e controllati e che garantiscono un ambiente di gioco sicuro e affidabile, a 360 gradi. Basta poco per distinguerli dagli altri casinò. Ecco cosa cercare:

  • Licenza italiana – Agenzia delle Dogane e dei Monopoli
  • Controlli di organi terzi – per esempio eCOGRA
  • Sviluppatori di software – per esempio Microgaming, NetEnt, Playtech, Evolution Gaming
  • Gioco responsabile – per esempio GamCare, GamSTOP, Gamblers Annonymous
  • Sicurezza – sistema di criptaggio SSL e certificati di protocolli di sicurezza
  • Termini e condizioni – Requisiti ragionevoli per i bonus

Gran parte di queste informazioni si trovano facilmente nel footer della homepage degli operatori, scrollando la pagina verso il basso. Per essere più che sicuro, dai un’occhiata anche ai termini e condizioni, o alla pagina delle FAQ.

Altre truffe casinò famose

A prescindere dalle competenze, ci sono persone che hanno spinto l’industria del gioco ad evolversi molto prima del previsto, per via dei loro comportamenti. Il mio articolo sulle più grandi truffe casino non sarebbe completo senza parlarti di questi “pionieri”.

  • Tommy Glenn Carmichael – Uno dei cheater di slot più famosi di tutti i tempi. Per anni è riuscito a rubare i jackpot delle slot, anche se i giochi diventavano sempre più sofisticati e sicuri: lui sapeva sempre cosa fare. Carmichael si è inventato una miriade di strumenti per riuscire a truffare le slot machine, fino a quando non è diventato praticamente impossibile farlo.
  • MIT Blackjack Team – Il MIT Blackjack Team era un gruppo di studenti del MIT estremamente dotati che, sotto la guida di professori brillanti, si infiltravano nei casinò di Las Vegas e, tramite il metodo del conteggio delle carte, sbancavano i tavoli del blackjack. La storia è stata persino oggetto di un libro e un film, 21. Alla fine il gruppo venne smantellato, ma quella del MIT Blackjack Team rimane una delle storie più affascinanti dell’industria.
  • Dominic LoRiggio – Soprannominato “L’uomo dal braccio d’oro”, quando arrivava al tavolo del craps tutti si fermavano a guardarlo. Aveva passato anni ad allenarsi ed era in grado di controllare il lancio dei dadi. Facile? Non quanto tu possa credere. Sotto certi aspetti, la sua era una forma d’arte. Anche se la sua non poteva essere considerata una truffa, i proprietari del casinò cominciarono a costringerlo a lanciare i dadi in maniera diversa ogni volta.

Casinò truffe, ormai più leggenda che altro

In conclusione, vorrei farti notare che le truffe al casinò, live e online, possono succedere anche oggi. Rispetto al passato, però, la percentuale di essere pizzicati si avvicina al 100%. Questo perché tutte le sale da gioco del mondo implementano un arselane di misure atte ad assicurarsi che certe cose non capitino mai. Se il tuo obiettivo è di evitarle, le truffe, affidati solo ai casinò legali e con regolare licenza.

FAQ

We are at the finish line and will soon be done talking about the famous casino scams. However, before we do, we have included a brief and concise section containing the most common questions that punters and non-punters have regarding the best casino scams.

🤔 Quali sono le più famose truffe al casinò?

Eistono numerose truffe casinò documentate e molto note, specialmente a chi è interessato al mondo del gioco. Giocatori abili, che hanno affinato tattiche e strategie per affondare le sale da gioco. A volte utilizzando metodi non propriamente legali, ma comunque sicuramente ingegnosi.

🔒 Esistono truffe al casinò online?

Le truffe casinò online esistono e sono una vera minaccia, specialmente per gli ignari giocatori che non si sono accertati dell’onestà dell’operatore in cui giocano. In questi casinò online truffaldini, rischi che la tua identità venga rubata, o che non ti vengano pagate le vincite, o di scaricare un virus sul computer.

📸 Quali sono le truffe più famose?

Anche se non coinvolgono vere e proprie celebrità, la storia è ricca di cheater famosi, la cui popolarità è dettata da precedenti esperienze (come Phil Ivey) o proprio dalle loro malefatte. Va detto che molte situazioni sono borderline, perché non è chiarissimo il confine tra abilità e truffa.

⚖️ Come distinguere i siti sicuri dai casinò truffa?

Tutti gli operatori che trovate nelle nostre recensioni dei casinò sono in possesso di una regolare licenza e vengono costantemente monitorati e controllati dalle autorità di competenza. Se giochi in questi casinò, puoi stare tranquillo che nulla di male ti potrà succedere.

💰 Qual è la cifra più alta mai sotratta in una delle truffe al casinò?

Il record di denaro rubato ai casinò appartiene ai famosi fratelli Roselli ed ammonta a quasi 40 milioni di dollari. I Roselli riuscirono a rubare l’identità di milioni di persone innocenti e ignare, aprendo conti nei casinò a loro nome. Purtroppo, i Roselli non furono mai catturati.

Author: admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *